LA MAGIA DI ANGKOR WAT

ANGOR WAT

Ciao a tutti!

Come state? Ormai settembre è alle porte e come ogni anno l'atmosfera è pervasa da aria di novità, voglia di migliorarsi, crearsi nuovi obiettivi e ripartire super carichi dopo l' estate. Magari state proprio pensando a dove organizzare il vostro prossimo viaggio e perchè non la Cambogia che si sta affermando tra le nuove attrattive del sud est asiatico. Ci siamo lasciati nello scorso post con l'entrata nelle magiche terre cambogiane, oggi vorrei parlarvi di Siam Reap e dei meravigliosi templi di Angor Wat: si parte!

Raggiungiamo la città di Siam Reap con un taxi dall'aeroporto, è pomeriggio inoltrato e la luce calda si riflette su distese polverose, la strada è un lungo rettilineo sul quale incontriamo auto e molte bici, siamo stanchi ma emozionati, finalmente in viaggio. 
Tramite booking abbiamo prenotato presso il Blossoming Romdoul Lodge: posso confermare le recensioni positive: la struttura è in discrete condizioni, anche se appare un po' trascurata, c'è la piscina e la colazione è ok, anche se è compreso un solo caffè/thè, se si vuole il refill è a pagamento. Non fatevi ingannare dal sito web dove presentano una struttura super moderna e lussuosa, è un hotel carino ma nulla più. L'unica nota negativa è che nonostante ci fosse stata accordata la colazione in anticipo (avevamo la partenza del pullman per Ho Chi Minh piuttosto presto) alla fine ci hanno fatto aspettare mezz'ora servendola comunque al solito orario, infatti l'abbiamo fatta on the road.
Appena arrivati in hotel ci concediamo un bagno rilassante, fa molto caldo, soprattutto rispetto al febbraio italiano. Alla sera decidiamo di camminare verso il centro che dista circa cinque minuti a piedi: la strada è un po' buia e qui il traffico è junglesco, siamo decisamente in Asia. Raggiungiamo il fiume e la famosa Pub Street, cuore notturno della città, piena di ristoranti, vita, locali che offrono drinks a prezzi stracciati e ovviamente gli immancabili negozi di souvenirs: mia madre si lancia subito sui "pantaloni da elefante" (i tipici pantaloni del sud est asiatico) e dopo una simpatica contrattazione compriamo qualche altro pensierino da regalare. Se come noi proseguirete verso il Vietnam tenete presente che in Cambogia i prezzi sono più bassi e nelle città vietnamite non abbiamo trovato moltissimi locali per lo shopping (per la felicità di mio padre).
Pub Street è nota per essere la via dei backpackers ed è di conseguenza molto rumorosa quindi se non avete intenzione di tirar molto tardi vi consiglio di scegliere un hotel un po' più riparato. 

Il giorno seguente abbiamo in programma di raggiungere i templi di Angkor Wat in bici; il nostro hotel le offre gratuitamente, ma diciamo che se volete andare più sicuro potete affittarne di più affidabili per qualche dollaro al giorno.

ANGKOR WAT 

Angkor Wat (Tempio della città in lingua khmer) è in realtà il nome del tempio meglio conservato dei moltissimi di Angkor, città a circa 6 km da Siam Reap; simbolo della Cambogia è oggi il più grande monumento religioso del mondo ed è al momento la principale destinazione turistica cambogiana.

La pedalata è semplice, tutta in pianura e relativamente sicura, ma la mattinata ci accoglie con un primo contrattempo: le bici offerteci dall'hotel sono a dir poco preistoriche e quella di Cinzia dopo pochi km decide di abbandonarci, catena rotta! Siamo a metà strada chiedendoci cosa fare quando un piccolo gruppo di cambogiani viene a vedere se abbiamo bisogno di aiuto, iniziano a trafficare con la catena e dopo una decina di minuti il problema è risolto.
La biglietteria dista qualche km dall'ingresso principale, basta seguire le indicazioni e vi troverete dinnanzi a una grande struttura dove poter acquistare il vostro biglietto: è possibile scegliere l'ingresso giornaliero, da tre giorni o da una settimana. Da Febbraio 2017 i prezzi sono quasi raddoppiati (aimè, proprio da pochi giorni prima del nostro arrivo) e noi per l'ingresso giornaliero abbiamo pagato 40$ circa.

All'interno del complesso religioso si può girare in bici o essere trasportati con il tuk tuk; il giro a piedi è ovviamente sconsigliato dal momento che l'itinerario breve dura 25 km e i templi sono piuttosto lontani tra loro.
Come appena detto si può scegliere se percorrere il percorso breve o quello più lungo, chiamati short o big loop, noi abbiamo optato per il percorso breve che ci ha pienamente soddisfatti. Avevo letto molto, come sicuramente state facendo voi ora, cercando di capire quanto dedicare alla visita dei templi e ovviamente la scelta rimane relativa: ci sono molte persone che trovano tre giorni appena sufficienti per la visita, altre per le quali una settimana non è ancora abbastanza. Io personalmente devo dire che ho apprezzato la visita di un giorno. Non sono una super appassionata di arte o architettura, mi piace girare e cogliere l'atmosfera e l'energia dei posti che visito e dunque la visita di un giorno ha soddisfatto le mie necessità, tuttavia potrebbe non valere lo stesso per voi quindi valutate la scelta in base al vostro tempo e ai vostri interessi.

I templi di Angkor Wat sono una tappa irrinunciabile nel tuo viaggio in Cambogia, pervasi da un'atmosfera antica e misteriosa non vi deluderanno; purtroppo noi non siamo riusciti ad apprezzare il magico tramonto cambogiano dalla cima dei templi ma possiamo comunque ritenerci super soddisfatti della nostra visita.

E voi cosa ne pensate? Avete già visitato i templi o avete intenzione di farlo? Lasciatemi i vostri commenti o le vostre esperienze qui sotto!


ANGKOR WAT

Hi guys! How are you? We are now in september full of good intentions and new projects, maybe you are planning your next trip (I hope so!) and maybe you are thinking about Cambodia and its amazing temples.
Here we are, ready to write about Siam Reap and Angkor Wat.

We reach Siam Reap from the airport by taxi, it takes us few minutes, the air and the colours are warm, we are finally on travel.
We booked our hotel by booking.com, Blossoming Romdoul Lodge: it's nice, not as luxury as their website say, but OK. There is the swimmingpool (here is hotter than the italian february!), the rooms are big and clean, even thought basic. We decide to relax a little bit at the swimmingpool and visi the city center in the evening: the city center is just few minutes away by feet, the way is quite safe.
Pub Street is the heart of the city, full of restaurants, pubs and noise: here you can find the typical thai's atmosphere and get drinks for very low prices. It's a nice way to spend your evening even if we are not the typical party animals. Since it's really noisy I suggest you to chose an hotel in a more relaxing area.

The day after we decide to reach Angkor Wat by bikes; our hotel offers free bikes but if you want you can spend 1/2$ for more reliable bikes...my mum's bike left her by feet, but fortunately we found nice cambodian people who helped us to fix the bike. It's incredible, you always find someone that helps you when you are travelling the world!

ANGKOR WAT

Angkor Wat is the name of the city close to Siam Reap famous for its temples, it's just 6km away from Siam Reap and you can easy reach the spot by bike or tuk tuk.
Angkor Wat is the main  tourist attraction of Cambodia and can be very crowded.

To enter you have to buy your ticket at the ticket office that is few km away from the main entrance: just  follow the road sign.
You can decide for the one day ticket, three day ticket or seven days ticket. For sure you are reading a lot about how long is enough stay in Angkor Wat to really appreciate the place: for someone three days is the perfect combination, for some others seven days won't still be enough. As always it's up to you and your interests: I found that as far as our travel time and my personal interests I could perfectly enjoy the one day ticket: I had the chance to experience the atmposphere of the archeological site without get bored.
There are two differents ways, the short loop and the big loop: the temples are quite far one from the others, you can choose bike or tuk tuk but surely you can't do the tour by feet.
From Febraury 2017 the tickets are increased from 20$ (one day ticket) to 37$: it's a lot but if you are there you can't miss the temples.
We missed the sunset from the temples but if you can you should do that, the air is magic, the colours are warm and bright and you can relish the temples from their best point of view.

Have you ever been in Ankgor Wat? Are you planning your trip there? Let me know about your experience or opinions leaving a comment down below. And if you need help I'll be happy to help you!

Riding in Angkor Wat



Fixing mum's bike!


Niky among the ruines

My beautiful family


Really big tree. Ta Phrom has been wy favourite temple at all!





Commenti

Post più popolari